Barbaresco Sorì Tildin - Gaja

Prezzo speciale 430,00 € Prezzo predefinito 500,00 €
Sconto
14%
Disponibile e in pronta consegna
Anno: 2014
Abbinamenti: Formaggi stagionati, Secondi di carne rossa, Selvaggina
Gradazione: 14.50%Vol

Premi e punteggi

95 punti James Suckling3 Bicchieri Gambero Rosso5 Grappoli Bibenda94 punti Wine Spectator94 punti Robert Parker94 punti I Vini di Veronelli

Scheda prodotto

Scheda prodotto
Tipologia vinoVino Rosso
Formato (Litri)0.75
UveNebbiolo 100%
Temperatura di servizio18°-20°C
Bicchiere consigliatoBallon
Affinamento12 mesi in barrique e 12 in botte grande
Altre curiosità

Il Barbaresco “Sorì Tildin” è un rosso piemontese elegante e preciso, ben delineato in ogni sua componente organolettica, tanto nei sentori varietali e primari, quanto in quelli secondari e terziari. Si tratta di una bottiglia che appartiene all’eccellenza dell’enologia italiana e che conferma come la cantina Gaja sia sempre con merito ai vertici della stima non solo in Italia, ma in tutto il mondo. Un’etichetta dai profumi seducenti, che si apre al palato con un sorso ampio, che appaga la beva senza stancarla, anzi esaltandola con una vena fresca davvero invidiabile. Da assaggiare almeno una volta nella vita!

Questo vino Barbaresco “Sorì Tildin” viene realizzato dalla cantina Gaja partendo dai grappoli in purezza del vitigno a bacca rossa per antonomasia del Piemonte, il Nebbiolo. Le uve vengono coltivate con grande attenzione e rispetto, selezionando solo i grappoli migliori per garantire il massimo risultato possibile. Una volta raccolte e vinificate, affrontano un duplice affinamento, svolto dapprima per 12 mesi in barrique, e poi, per un altro anno in botte grande. Al termine di questi due anni complessivi di maturazione, il vino e pronto per essere imbottigliato e immesso in commercio.

Il “Sorì Tildin” è un Barbaresco che si rivela all’occhio con un colore rosso rubino, tendente al granato nell’unghia. Il naso è dominato da sensazioni concentrate e avvolgenti, che, da un mondo di note balsamiche e speziate, si dirige verso un insieme di aromi fruttati, molto ben presentati. In bocca è di gran corpo, pieno e rotondo, con un sorso contraddistinto da una piacevole freschezza e da tannini finemente integrati; chiude con un finale quasi eterno, davvero persistente. Un grande vino, che si colloca sempre, annata dopo annata, ai vertici delle principali guide di riferimento italiane e internazionali, facendo di Gaja una delle cantine più apprezzate e ricercate da tutti i collezionisti del mondo.