Dulcis Bianco Passito Veneto Igt - Cavazza

13,90 €
Disponibile e in pronta consegna
Anno: 2018
Abbinamenti: Dessert, Pasticceria secca
Gradazione: 11.50%Vol

Scheda prodotto

Scheda prodotto
Tipologia vinoVino Bianco
Formato (Litri)0.75
UveMoscato 100%
Temperatura di servizio10-12°C
OrigineIl nome evoca la dolcezza di questo vino, le cui uve provengono dai Colli Berici
Tipologia del terrenoI terreni sono costituiti da un rilievo di arenaria, calcareo carsificato, ricchi di ferro.
Sistema di allevamentoGuyot.
Altitudine200 mt s.l.m.
EsposizioneSud, sud-ovest.
Età media delle viti20 anni.
Epoca della vendemmiaPrima settimana di settembre. Selezione e raccolta a mano dei grappoli migliori provenienti dalle zone più esposte al sole.
VinificazioneFermentazione per 10 giorni in serbatoio di acciaio inox ad una temperatura controllata di 16°C.
AppassimentoAppassimento naturale in cassette di legno fino a inizio novembre nel nostro fruttaio.
Evoluzione e affinamentoSei mesi in serbatoio di acciaio inox; imbottigliamento e successivo affinamento per ulteriori 6 mesi.
Residuo zuccherino170 g/l.
Acidità totale6,2 g/l.
Altre curiosità

I migliori grappoli di Moscato dei vigneti di proprietà della famiglia Cavazza nei Colli Berici vengono selezionati e raccolti a mano. L’appassimento nel fruttaio in cassettine di legno dura fino a metà novembre. La concentrazione degli aromi e degli zuccheri evolve in un vino che profuma di miele e mandorle caramellate.

Descrizione produttore

Ogni casa ha un cuore pulsante, e il nostro è nella cantina di Selva di Montebello Vicentino. La chiamiamo casa e non azienda, perché la nostra attività per noi è questo: la casa che il nostro antenato Giovanni ha acquistato nel 1928, che ha dato inizio alle nostre storie di vigna e di vita e che per noi racchiude tutto ciò che conta: i ricordi, la tradizione, la spinta ad andare incontro al domani, l’amore per le cose fatte con cura.

La nostra storia inizia da una casa. Quella che Giovanni Cavazza acquista assieme al vigneto della Bocara dopo essersi trasferito da Montecchia di Crosara, in provincia di Verona, alla vicentina Selva di Montebello. È il 1928 e Giovanni ha più di cinquant’anni, trascorsi tutti tra le amate vigne di cui si occupa fin da bambino assieme ai fratelli. Nasce così “Cavazza”, nascono così le storie di vigna. Storie che raccontiamo ogni giorno con autentica passione, nell’antica casa di Selva che oggi è sede e cuore dell’azienda.