Spedizione gratuita a partire da 129€, altrimenti solo 6,90€

Pivier Merlot Vigneti delle Dolomiti Rosso IGT - Linea Cru - Cesconi

30,70 €
Disponibile e in pronta consegna
Annata: 2016

Scheda prodotto

Scheda prodotto
Tipologia vinoVino Rosso
Formato (Litri)0.75
UveMerlot 100%
Zona di produzioneSi trova nei pressi dell’abitato di Ceniga, in Valle del Sarca. Il vigneto ha giacitura piana con una leggera ondulazione collinare. Unita al clima mediterraneo del Lago di Garda, la natura eterogenea dei terreni - di origine morenica con importanti apporti di argilla e limo - crea le condizioni ideali per il Merlot di esprimersi al meglio. Nei vini contribuisce alla formazione di tannini più fitti, alla colorazione dalle tonalità intense e scure, mantenendo allo stesso tempo la stabilità delle acidità e un frutto sempre integro e fragrante. Le viti sono allevate a guyot con una densità variabile dai 5.500 fino agli 8.000 ceppi ad ettaro.
VinificazioneL’uva, frutto di una accurata selezione in vigneto, viene diraspata e gli acini vengono sottoposti ad ulteriore selezione su un banco di cernita. Ad una macerazione a freddo che può durare qualche giorno segue la fermentazione spontanea in un tino aperto di rovere; questa fase (macerazione e fermentazione) si protrae per circa 30-60 giorni. Il vino, così ottenuto, viene travasato in barriques nuove ed in parte usate. Dopo un affinamento di almeno 12 mesi le singole barriques sono selezionate ed assemblate in botte grande dove il vino rimane per ulteriori 6 mesi. L’affinamento prosegue per un anno in bottiglia prima della sua commercializzazione.
Altre curiosità

Le origini di questa varietà sono ben documentate nell’area di Bordeaux da dove, verso la fine del 1800 si è successivamente diffuso nel nord Italia. In Trentino ha trovato il suo habitat ideale e oggi occupa una superficie di 570 ettari pari al 6% del totale. Si tratta della seconda varietà a bacca rossa più coltivata in regione. Il desiderio di esprimere l’unicità delle uve provenienti dal vigneto Pivier ci ha convinti della necessità di vinificare questa parcella in purezza. Pivier viene prodotto solamente nelle annate migliori.

Descrizione produttore

I nostri vigneti sono suddivisi tra le colline di Pressano, a nord della città di Trento, e la Valle dei Laghi, nelle vicinanze del Lago di Garda: zone molto diverse tra loro dal punto di vista climatico, geologico, morfologico e naturalistico.

Sulla collina di Pressano i vigneti sono situati ad un'altezza che varia dai 300 ai 500 m, dove il clima continentale offre escursioni termiche marcate fra giorno e notte. I terreni derivano dalla disgregazione di una roccia la cui genesi risale a centinaia di milioni di anni. Questi suoli hanno il pregio di essere molto profondi, fertili e caratterizzati da una notevole dotazione minerale. Qui coltiviamo soprattutto le varietà a bacca bianca, unica eccezione il Lagrein.

In Valle dei Laghi il clima è Mediterraneo, mitigato dall’Ora il vento che soffia puntuale dal Lago di Garda. Nel vigneto Prabi, caratterizzato da suoli con molta sabbia di origine alluvionale, coltiviamo il Manzoni Bianco. Nel vigneto Pivier, su suoli ricchi di argilla e limo, Merlot e Cabernet Franc.

La volontà di produrre vini che siano autentica espressione del territorio, ha rinnovato la nostra attenzione per il vigneto e il suo ecosistema.

Dall’esperienza è nata la convinzione di eliminare l’utilizzo di tutti i prodotti chimici di sintesi. Osservando la natura siamo da tempo arrivati alla conversione biologica di tutti i nostri vigneti, e recentemente all’avvicinamento alla biodinamica, al fine di migliorare ulteriormente la qualità delle uve, dei vini e del nostro lavoro.

La prospettiva e gli obbiettivi sono cambiati: l'ascolto e l'osservazione sono diventati la chiave per interpretare al meglio le unicità della materia vivente che dobbiamo gestire e accompagnare verso la bottiglia. Dietro ad ogni scelta la consapevolezza che una vite robusta e sana, con radici ampie e profondamente sviluppate in un terreno aerato e vivo, produce un'uva che è la massima espressione di quel vigneto e di quell'annata. A noi il ruolo di custodi, con il compito di intervenire nei momenti cruciali del processo produttivo in maniera non invasiva ma efficace.